Numismatica

Le monete delle due Sicilie

coniate nella zecca di Napoli

a cura di Francesco di Rauso

Periodo Vicereale Austriaco (1707-1734)

Carlo II (VI d但sburgo) Imperatore d但ustria (1707-1734)

immagine di Carlo VI tratta da Bastian Biancardi, Le vite dei re di Napoli, Venezia 1737

Piastra in argento del 1731, esemplare in conservazione eccezionale. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

 

Ducato in argento del 1715. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

Mezza Piastra in argento del 1730. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

 

Mezza Piastra in argento del 1731, 1ー tipo. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

Mezza Piastra in argento del 1732. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

 

Mezzo Ducato in argento del 1715. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

Mezzo Ducato in argento del 1731. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

 

24 Grana in argento del 1730.

Tar in argento del 1715.

 

Tar in argento del 1716, propago imperii.

Carlino in argento del 1707.

 

Carlino in argento del 1733. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

Carlino in argento del 1716, propago imperii. Clicca sull段mmagine per ingrandire.

Secondogenito dell段mperatore Leopolpo I, fu impegnato direttamente nella guerra di successione spagnola scoppiata subito dopo la morte di Carlo II di Spagna nel 1700, occup dopo pochi anni alcuni importanti territori iberici proclamandosi re di Spagna con il nome di Carlo III. Nel 1707 l弾sercito austriaco comandato dal generale Von Martinitz occup Napoli, diventando il primo vicer 渡apoletano dell棚mpero Austriaco. Nel 1711, con la morte del fratello Giuseppe I, Carlo divenne imperatore del Sacro Romano Impero. Nel 1714 riconobbe Filippo V come sovrano di Spagna, mentre gli fu confermata la sovranit su Napoli e, dal 1720, sulla Sicilia. Carlo VI fu un sovrano amato e rispettato dai sudditi in quanto fu uomo intelligente e colto, seppe governare i suoi popoli con senso di giustizia e clemenza. Il periodo austriaco delle Due Sicilie fu un po migliore del precedente spagnolo, il cui bilancio finale da ritenersi del tutto fallimentare per il Sud. Ma il popolo non amava il nuovo padrone di indole tanto diversa da quella latina e nel maggio del 1734 i Napoletani aprirono le porte a Carlo di Borbone.

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino- il Portale del Sud" - Napoli e Palermo

admin@ilportaledelsud.org ョcopyright 2008: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato